Diventare Un Libero Professionista in Germania

7 semplici passaggi

Hai sempre sognato di lavorare in modo autonomo? Bene! Allora diventare un libero professionista potrebbe essere l’idea giusta per te!

Per diventare un libro professionista in Germania dovrai avere a che fare con un po’ di burocrazia. Niente di impossibile, promesso. Ti basterà seguire questi passaggi e presto potrai iniziare ufficialmente la tua carriera da libero professionista.

Due Tipi Di Lavoratori Autonomi: Selbstständiger e Freiberufler

In Germania c’è una differenza giuridica tra i termini ‘lavoratore autonomo’ (Selbstständiger) e ‘libero professionista‘(Freiberufler). La maggior parte degli articoli online ignora questa differenza molto importante così abbiamo deciso di fare un po’ di doverosa chiarezza.

Il ‘freelance’ è un tipo di un lavoratore autonomo in Germania. Alcuni tipi di lavoro autonomo, come l’insegnante, il consulente o l’avvocato (lavori che richiedono formazione accademica) sono classificati come ‘freelance’ (freiberuflich). In questo caso diventare un ‘professionista’ è semplice e si pagano meno tasse.

Altrimenti si rientra nella categoria ‘autonoma’ (Gewerbetreibender)nel caso in cui lavori  in qualità di programmatore informatico, agente immobiliare, si è proprietari di un bar ecc.

Sia che tu sia lavoratore autonomo o libero professionista la procedura rimarrà invariata fino al sesto passaggio. Il settimo passaggio è fondamentale per i lavoratori autonomi perché dovranno registrarsi presso la camera di commercio tedesca.

Se non sei sicuro a quale categoria appartieni, puoi chiedere delucidazioni presso l’ufficio delle imposte(vedi passaggio 6).

Cominciamo con il primo passaggio e …in bocca al lupo!

# 1 Richiedere un visto per i liberi professionisti

Chi ha bisogno di un visto da libero professionista?

> Se si dispone di passaporto UE non c’è bisogno di un visto per essere un libero professionista in Germania.

> Tutti i cittadini non appartenenti all’Unione Europea devono richiedere il visto freelance.

#2 Registra il tuo indirizzo in Germania

Se vuoi diventare un libero professionista in Germania, prima di tutto devi trovare un posto dove vivere ufficialmente in Germania. Questo indirizzo deve essere comunicato all’ufficio anagrafe.

Questo passaggio è fondamentale perché il modo in cui si compila il modulo di registrazione influisce sullo scaglione fiscale. Lo scaglione fiscale determina la quantità di imposte sul reddito annue da pagare. I single senza figli, per esempio, dovranno pagare di più rispetto alle persone sposate o di madri single.

#3 Qual è l’assicurazione sanitaria migliore per i liberi professionisti?

Se vivi e lavori in Germania, devi obbligatoriamente disporre di un’assicurazione sanitaria tedesca.

Se sei un lavoratore autonomo è possibile ottenere l’assicurazione sanitaria pubblica o privata. Ci sono un sacco di pro e contro in entrambi i casi.

Se si richiede l’assicurazione sanitaria pubblica, tutta la famiglia sarà assicurata automaticamente a tuo carico.

Se decidi di assicurarti privatamente, ogni membro della famiglia dovrà pagare i contributi separatamente. Se non hai una famiglia, l’assicurazione privata è generalmente l’opzione più conveniente.

Quello che ci sentiamo di suggerirti è di consultare un broker di assicurazione sanitaria sia pubblico sia privato per vedere quale si adatta di più alle tue esigenze. Qui è possibile entrare direttamente in contatto con un’assicurazione pubblica e privata.

#4 Qual è il conto bancario migliore per i liberi professionisti?

Per poter diventare un libero professionista è necessario disporre un numero di conto corrente bancario. Avere un conto bancario è necessario e ti verrà richiesto dall’ufficio delle imposte quando compilerai il modulo di richiesta del codice fiscale (Fragebogen zur steuerlichen Erfassung).

Il conto è fondamentale anche per ricevere i pagamenti dai vostri clienti. Sappiate che la maggior parte dei conti bancari in Germania fa pagare canoni mensili per spese di gestione.

Quale è la  banca migliore per i liberi professionisti in Germania?

Dipende.

Se non si dispone di un reddito stabile è consigliato sottoscrivere un conto bancario online senza canone mensile.

Quando avrai un reddito stabile e regolare, ti consigliamo la Deutsche Bank che offre consulenza in inglese e un servizio esclusivo.

# 4 Rimani in contatto con i clienti

Per tenerti in contatto con i tuoi clienti sarà necessario sottoscrivere un piano di telefonia mobile. Questo è importante non solo per i vostri clienti ma per tutte le vostre richieste: nella maggior parte dei casi è necessario fornire un recapito telefonico valido per poter effettuare delle richieste.

Qui potrete trovare una panoramica dei diversi piani di telefonia mobile. In Germania è molto comune stipulare abbonamenti biennali ed è decisamente più economico. Solitamente lo smartphone è incluso nel piano tariffario.

Ovviamente dipende tutto da voi. All’inizio potrebbe essere sufficiente una carta prepagata che ha dei costi di gestione minori.

Dai un’occhiata ai piani tariffari in Germania.

#5 Ogni lavoratore autonomo ha bisogno di un numero di identificazione fiscale in Germania …

Per diventare un lavoratore autonomo è necessario avere un numero di identificazione fiscale (Identifikationsnummer). Riceverai automaticamente questo numero via posta entro due settimane dall’iscrizione presso l’ufficio anagrafe.

#6 Come fare domanda per il numero di partita IVA in Germania

Non scambiare il codice fiscale (partita IVA) con un numero di identificazione fiscale.

Il numero di identificazione fiscale viene inviato dopo la registrazione del domicilio in Germania. Tutti coloro che si registrano in Germania ricevono automaticamente un numero di identificazione.

Però non tutti ricevono automaticamente un codice fiscale. Solamente i lavoratori autonomi e liberi professionisti possono richiedere il codice fiscale (quella che in Italia viene chiamata partita IVA).

Come ottengo il mio codice fiscale in Germania, allora?

C’è un modulo di richiesta: Il primo passo è quello di stampare e compilare il modulo di richiesta codice fiscale (Fragebogen zur steuerlichen Erfassung). Il modulo è unico in tutta la Germania. In questa guida troverete una spiegazione approfondita su come compilare questo modulo in inglese.

Se non sei ancora sicuro se tutti i dati che hai inserito siano corretti, ti consigliamo ti portare il tuo modulo presso l’ufficio delle imposte più vicino (google ‘Finanzamt + tua città / quartiere’).Presso il finanzamt potrete richiede assistenza e consegnare il modulo. Se non hai bisogno di assistenza, si può semplicemente inviare il modulo codice fiscale per il vostro ufficio delle imposte più vicino.

#7 I lavoratori autonomi pagano per la previdenza sociale in Germania?

Se guadagni più di 450 Euro al mese entrerai a far parte automaticamente del regime pensionistico previdenziale tedesco. Questo vale solo per alcuni liberi professionisti. Per i lavoratori autonomi non è obbligatorio far parte del regime pensionistico pubblico.

Nel 2015 il tasso per il sistema pensionistico pubblico è stato fissato al 18,7%. Questo significa che mensilmente il 18,7% del tuo stipendio verrà versato nel fondo pensionistico tedesco per garantirti una pensione statale. Normalmente, il tuo datore di lavoro paga la metà del contributo ma visto che i liberi professionisti non hanno un datore di lavoro, dovrai pagare autonomamente l’intera cifra. Sì, sembra ingiusto ma questo è il prezzo da pagare per investire nel proprio futuro senza avere nessun capo o direttore!

Se sei un libero professionista per la prima volta, è possibile richiedere una riduzione del 50% sulla previdenza sociale per i primi tre anni.

  • Eccezione: se si lascia la Germania entro 60 mesi di lavoro autonomo, è possibile richiedere i contribuiti pensionistici versati durante la vostra permanenza in Germania

Per scoprire se fai parte della categoria di lavoratori che devono versare i contribuiti pensionistici, puoi contattare la ‘Deutsche Rentenversicherung’ (‘assicurazione pensione tedesca’). È possibile contattarli al 0800-1000 4800 o visitare il loro sito.

Perfetto! Una volta completato questo passaggio, benvenuto nel mondo dei liberi professionisti! Non appena riceverai il codice fiscale dal parte dell’ufficio delle imposte potrai iniziare a inviare fatture ai tuoi clienti :-)

Ricorda: il tuo codice fiscale dovrà essere scritto su ogni fattura.

Per l’altra categoria di lavoratori autonomi (non-insegnanti, ecc) c’è ancora un modulo da compilare…

# 8 Ufficializzare la tua attività in Germania (solo per lavoratori autonomi)

Facciamo un esempio: se si desidera avviare un’attività come agente immobiliare, ricorda che non è considerato un lavoro da libero professionista ma da lavoratore autonomo ‘Selbstständiger / Gewerbetreibender‘.

Per questo è necessario seguire i passaggi sopra e inoltre dovrai richiedere la cosiddetta Gewerbeanmeldung. Si tratta di una procedura obbligatoria in Germania esclusivamente per i Selbstständiger e non per i freiberuflich.

Non lasciatevi confondere dalla parola ‘attività.’

Un’attività in Germania è considerata qualsiasi attività commerciale, anche se si tratta di un lavoro gestito da una sola persona.  Ancora confusi? Scopri ulteriori informazioni su come compilare il modulo di richiesta.

…abbiamo veramente finito adesso? Come funziona con la dichiarazione dei redditi per i liberi professionisti?

Beh, non esattamente. In qualità di libero professionista e lavoratore autonomo in Germania, sei obbligato a fare dichiarazioni dei redditi.

Tutto sommato non è stato poi così difficile,no? Buona fortuna con la tua attività da freelance tedesca!

Vuoi aggiungere qualcosa? Noi facciamo del nostro meglio per mantenere questo articolo aggiornato. Tuttavia, se hai notato qualche inesattezza o qualcosa di poco chiaro, contattaci!

©Copyright 2015, SympatMe Expat Services UG (haftungsbeschränkt). Tutti i diritti riservati. Expat Servizi UG non si assume alcuna responsabilità per la correttezza, precisione, pertinenza, affidabilità o completezza delle informazioni pubblicate.